Fase 2: protesta mascherine tricolori anche ad Ascoli

"Misure governo insufficienti e no a restrizioni lockdown"

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 17 MAG - Sono tornate in piazza anche ieri - per il terzo sabato consecutivo di fila - le mascherine tricolori per ribadire la loro opposizione alle misure insufficienti del governo Conte e alle restrizioni del lockdown. In 80 città italiane, da Nord a Sud isole comprese, tra le quali Ancona e Ascoli Piceno, manifestazioni mantenendo le distanze di sicurezza, indossando le mascherine tricolori e urlando l'atto d'accusa contro il governo. A Roma la protesta è partita da piazza del Popolo per proseguire poi sotto palazzo Chigi. Ad Ascoli Piceno la protesta è andata in scena a Piazza Ventidio Basso dove, dopo aver letto le ragioni della protesta, i partecipanti hanno cantato l'Inno di Mameli, tra gli applausi dei presenti. "Dopo più di due mesi di quarantena abbiamo visto solo annunci", affermano i manifestanti, "dov'è la tanto sbandierata "potenza di fuoco"? Qui non si vedono rilanci, ma solo ritardi. Nel suo ennesimo show serale Giuseppe Conte ha annunciato una serie di misure del tutto insufficienti". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie