Sborgia,ripensare modello ospedale unico

In emergenza risposta importante da strutture periferiche

"Con l'emergenza coronavirus il modello 'ospedalecentrico' ha mostrato tutta la sua vulnerabilità, evidenziando invece l'importanza dei presidi diffusi sul territorio. Mandare avanti, oggi, il progetto dell'ospedale unico alla Pieve di Macerata mi sembra quanto meno prematuro". A dirlo all'ANSA è il sindaco di Camerino, Sandro Sborgia, che chiede alla Regione Marche di "rinviare ogni decisione a quando sarà stata superata l'attuale situazione che ci vede impegnati nel contrasto al Covid-19". Il progetto ospedale unico nasce dopo il sisma del 2016 e "prevede la realizzazione di 600 posti per un investimento di circa 400 milioni. Ma, cosa incredibile il progetto non contempla, in questo momento, un reparto di malattie infettive e già questo aspetto fa capire che bisogna fermarsi e pensare a un nuovo modello sanitario regionale". Il sindaco non vuole farne "una questione campanilistica e tanto meno calarmi in qualche sterile polemica politica, chiedo alla Regione è di rinviare ogni decisione".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie