Minacciò gettare figli nel vuoto, condannato a 6 anni

'Ho fatto gesto dimostrativo perché esasperato'

(ANSA) - MILANO, 15 GEN - E' stato condannato a 6 anni di carcere Alessandro A., l'ex postino 43enne a processo con rito abbreviato per avere minacciato di gettare nel vuoto i suoi tre figli, di 5, 6 e 8 anni, nel giugno scorso a Rozzano, nel milanese. Lo ha deciso il gup di Milano Anna Magelli, che ha aumentato la pena a 4 anni di reclusione chiesta dal pm Ilaria Perinu. Le accuse sono sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale.
    Il 43enne, che era presente oggi in aula ed è difeso dall'avvocato Alessandra Silvestri, viveva da solo con i bambini. Rendendo dichiarazioni spontanee, aveva spiegato di avere voluto compiere un "gesto dimostrativo" spinto dalla "esasperazione" della sua situazione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie