In Lombardia a rischio 4 cantine su 10

Coldiretti: 'Stato garantisca prestiti, piano salva-vigneti'

(ANSA) - MILANO, 07 APR - Fatturato in calo fino all'80% per le aziende vitivinicole lombarde. E' l'allarme lanciato dalla Coldiretti regionale secondo la quale la crisi di liquidità "mette a rischio" un settore che vede impegnate in Lombardia oltre 3mila imprese, che producono per circa il 90% vini di qualità grazie a 5 Docg, 21 Doc e 15 Igt. A pesare sui fatturati è stata la chiusura forzata di alberghi, agriturismi, enoteche, bar, e ristoranti, oltre che un forte calo delle esportazioni.
    "L'export dei vini lombardi - afferma Coldiretti - ha raggiunto i 284 milioni di euro nel 2019" e ora "la situazione lombarda riflette quella nazionale con a rischio crack quasi 4 cantine su 10". Da qui la richiesta di "mettere a disposizione delle aziende vitivinicole liquidità sotto forma di prestiti a lunga scadenza a tasso zero e garantiti dallo Stato, pari ad una percentuale del fatturato dell'anno precedente, da erogare attraverso una semplice richiesta alle banche". Coldiretti ha messo in campo poi il "piano salva vigneti" per togliere dal mercato almeno 3 milioni di ettolitri di vini generici da trasformare in alcol disinfettante. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa



      Modifica consenso Cookie