Nelle case di riposo di Pavia 100 anziani morti in un mese

I dati dell'Ats, ma solo in alcuni casi è stato accertato il contagio

 Oltre 100 morti nel mese di marzo nelle case di riposo della provincia di Pavia ma solo per alcuni decessi è stato accertato che gli anziani erano stati contagiati dal coronavirus. Il dato è stato raccolto dall'Ats.
    L'Ats segue il protocollo operativo indicato da Regione Lombardia. I tamponi vengono eseguiti solo sul personale sanitario che manifesta sintomi che possono far pensare al contaggio da Covid-19. A Varzi (Pavia), alla Rsa "San Germano", in marzo si sono registrati 20 decessi: in 5 casi è stata accertata la positività degli anziani, altri 10 sono sospetti (ma non è stato effettuato il tampone), mentre le altre 5 morti sono dovute ad altre cause. Molti operatori delle case di riposo pavesi hanno chiesto che i tamponi possono essere effettuati anche agli ospiti, oltre che al personale, per trovare gli eventuali soggetti positivi al coronavirus ed isolarli.  
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie