Bimbo precipitato, pm: omessa vigilanza

Accertamenti anche su maestre, è in condizioni gravissime

(ANSA) - MILANO, 18 OTT - E' l'omessa vigilanza sul bimbo, da parte delle maestre o dei collaboratori scolastici, l'ipotesi principale su cui sta lavorando la Procura nell'indagine sul piccolo precipitato nella tromba delle scale, dal secondo piano fino al piano interrato, alla scuola 'Pirelli'. Nelle prossime ore potrebbero esserci le prime iscrizioni nel registro degli indagati. Dai primi rilievi, invece, non sono emerse irregolarità sulla ringhiera delle scale le cui sbarre (i tiranti) erano separate da una distanza di soli 12 centimetri. Secondo quanto emerge, il bambino era uscito dall'aula per andare in bagno e si trovava da solo quando è caduto dal secondo piano fino al piano interrato. Non vi sarebbero testimoni oculari dell'accaduto.
    Il bimbo è ricoverato in rianimazione in condizioni molto gravi: ha subito un trauma cranico severo, per cui è stato operato, lesioni interne e la frattura del bacino ed è in prognosi riservata.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa