Chef scomparso, mamma disperata

Il procuratore di Lodi, pronti ad aprire fascicolo

(ANSA) - CASALPUSTERLENGO (LODI), 22 AGO - "Non avrei mai pensato che una cosa del genere potesse capitare proprio alla nostra famiglia": è questo che ripete la mamma di Andrea Zamperoni, lo chef di Casalpusterlengo scomparso a New York, dove lavorata da Cipriani Dolci.
    Tutti nella cittadina lodigiana parlano di una famiglia molto unita, in cui i due fratelli gemelli, Andrea e Stefano, hanno deciso di intraprendere la stessa professione. Un'amica di Andrea ha raccontato di averlo sentito venerdì scorso, il giorno prima della scomparsa: "mi è sembrato assolutamente sereno", ha detto. Secondo quanto raccontato da una vicina di casa Andrea era tornato a casa, nel lodigiano, tre settimane fa. La Procura di Lodi segue la vicenda della scomparsa dello chef 33enne e "se ci saranno sviluppi apriremo un fascicolo conoscitivo", come ha spiegato il procuratore Domenico Chiaro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano
      Aeroporto Malpensa