Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Iss, 38mila affetti da disturbi neurocognitivi in Liguria

Iss, 38mila affetti da disturbi neurocognitivi in Liguria

Domani un convegno all'ospedale San Martino di Genova

GENOVA, 26 novembre 2023, 13:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono oltre 38 mila le persone affette da disturbi neurocognitivi in Liguria: è il dato fornito dall'Istituto Superiore di Sanità, che domani all'ospedale San Martino di Genova sarà al centro del convegno 'La mente oltre la nebbia - I disturbi neurocognitivi in Liguria".
    Sarà l'occasione per approfondire i temi legati alle sindromi note sotto il nome di 'demenze', che rappresentano una vera sfida dei sistemi di tutela sanitaria e sociale. Le persone affette da queste patologie, infatti, non manifestano bisogni che riguardano esclusivamente l'aspetto clinico ma, proprio perché queste forme coinvolgono le funzioni superiori del sistema nervoso, i bisogni sono anche di natura sociale, psicologica, etica e legale. La Liguria, territorio con gli indici di vecchiaia più elevati d'Europa, è pertanto particolarmente interessata essendo tali patologie correlate all'invecchiamento.
    "La Liguria è stata tra le prime Regioni a varare uno specifico Piano regionale sulle demenze che è oggi in fase di attuazione e di completamento con la creazione di centri per i disturbi cognitivi. - spiegano il presidente della Regione Giovanni Toti e l'assessore regionale alla Sanità Angelo Gratarola - Questi centri hanno una funzione di presa in carico complessiva, dalla diagnosi al trattamento fino al coordinamento di tutte le attività territoriali e ospedaliere rivolte a rispondere ad un'ampia gamma di bisogni".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza