Tris Genoa vale la salvezza, Verona spuntato

Due gol di Sanabria, uno di Romero regalano salvezza ai liguri

 Vittoria e salvezza per il Genoa che batte 3-0 il Verona e non deve preoccuparsi del risultato del Lecce, diretta concorrente per la salvezza. Tutti nel primo tempo i gol con Sanabria autore di una doppietta e Romero, poi espulso per doppia ammonizione, a sigillare il risultato. Il Verona, espulso Juric nella ripresa per proteste nei confronti di Irrati, ha provato a giocare la sua gara ma non ha saputo concretizzare le tante occasioni avute e la superiorità numerica da metà secondo tempo.
    Al fischio d'inizio Genoa contrato, il pallone è pesantissimo e i giocatori di Nicola lo dimostrano ad ogni tocco, tanto che il Verona inizia meglio sfiorando il vantaggio con Dimarco la cui conclusione termina di poco a lato. Ma la posta in palio è troppo importante per il Genoa che cresce col passare dei minuti e al 13' va in vantaggio. Cross teso di Lerager da destra, Sanabria brucia Gunter battendo di testa Radunovic. Il Verona reagisce schiacciando il Genoa nella propria trequarti ma i padroni di casa si chiudono bene. Al 22' Criscito deve alzare bandiera bianca per un problema muscolare con Nicola che inserisce Barreca. Il Genoa però non si ferma e trova il raddoppio che arriva al 25' quando Pandev inventa un assist perfetto lanciando Sanabria sul filo del fuorigioco, il paraguaiano liberissimo non sbaglia. Il doppio vantaggio e le notizie in arrivo da Lecce rallentano di fatto i ritmi della gara. Ma i gialloblù non demordono, ci prova Dimarco dalla distanza, tiro deviato in angolo, e Rrahamani tiro bloccata da Perin. Ma il Genoa la chiude sugli sviluppi di un angolo. Corner di Jagiello, sul secondo palo da dietro arriva Romero che di testa batte Radunovic. In pieno recupero brutto infortunio per Pessina che in un contrasto con Romero sulla trequarti piega male il ginocchio ed è costretto ad uscire in barella.
    Al rientro dagli spogliatoi doppio cambio per Juric che inserisce Pazzini, all'ultima gara con i gialloblù, e Borini. Il Verona prova così a riaprire la gara con il Genoa che forte del triplo vantaggio e delle notizie di Lecce controlla senza affondare. La suqadra di Juric impegna in più occasioni Perin, proprio con Pazzini, e tenta anche dalla distanza con Lazovic e Veloso, entrambi alti. Al 17' brutto fallo a centrocampo di Romero, già ammonito, su Pazzini, secondo giallo e Genoa in dieci. Nell'occasione viene espulso anche Juric per proteste.
    L'uomo in più permette al Verona di aumentare la pressione raccogliendo però soprattutto calci d'angolo poco sfruttati mentre il Genoa cerca di addormentare la gara. Si susseguono però le occasioni per il Verona che sfiora il gol con Veloso prima, deviato in angolo e Salcedo poi, alto di testa. Nel finale accenno di rissa tra Cassata e Amrabat con i due giocatori entrambi espulsi. In pieno recupero Perin salva su Faraoni e dopo i cinque di recupero il Genoa può festeggiare la salvezza. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie