Morto Tinin Mantegazza, papà di Dodò dell'Albero azzurro

Protagonista della nota trasmissione Rai per bambini

È morto a 89 anni a Cesenatico Tinin Mantegazza, artista, illustratore e scenografo noto per essere stato il creatore dell'uccello Dodò, pupazzo protagonista della storica trasmissione per bambini della Rai 'L'albero azzurro', che quest'anno festeggia il trentennale. Mantegazza era stato ricoverato per un malore all'ospedale Bufalini di Cesena.
    L'artista, originario di Varazze (Savona) ma milanese d'adozione e poi da anni ormai a Cesenatico, aveva 89 anni, nel corso della sua carriera ha sempre lavorato molto con i bambini.
    La sua attività è partita nel 1958 in Rai, firmando programmi rivolti ai bambini tra i 4 e i 7 anni, tra cui le Telefiabe. Il 21 maggio del 1990 debuttava su Rai1 e Rai2 'L'Albero Azzurro'.
    Per la trasmissione più longeva della tv dei ragazzi (diretta nella prima edizione dalla moglie Velia) Mantegazza aveva creato il pupazzo Dodò, uccello a pois giallo e dal lungo becco, ancora oggi protagonista tutti i giorni su Rai Yoyo.
    Sempre in Rai ha collaborato per oltre 18 anni con Enzo Biagi, realizzando i disegni delle schede dei programmi condotti dal giornalista, tra cui 'Il Fatto'.
    "Tinin Mantegazza è stato un artista poliedrico - commenta Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi - e i programmi Rai per i bambini devono molto alla sua capacità di combinare il gusto per la pittura e per l'illustrazione con il racconto e con il teatro. La sua sincerità nel rapporto con i più piccoli ha permesso a un uccellaccio scapestrato e irriverente come Dodò di divenire un beniamino dei bambini per più generazioni, promuovendo la curiosità e la libertà creativa". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie