• A Genova il primo ospedale mobile per i cani dei Vigili del fuoco

A Genova il primo ospedale mobile per i cani dei Vigili del fuoco

Allestito con i soldi raccolti dai tassisti

Un presidio veterinario mobile che permetterà al Nucleo Cinofili dei Vigili del Fuoco della Liguria di poter soccorrere "sul campo" i cani impegnati nelle operazioni di ricerca e soccorso. Il mezzo, unico a livello nazionale, è stato allestito grazie a un'idea del tassista genovese Gianfranco Mazzitelli che l'ha promossa in 30 città con l'associazione "Tutti taxi per amore", a cui si è unita l'associazione "Il Cuore di Martina". Il ricavato è stato 25 mila euro. Il mezzo è dotato di tavolo operatorio, concentratore di ossigeno, anestesia, gabbie per aerosol terapia. "Questa è la prima unità mobile di medicina veterinaria dei vigili del fuoco - spiega Claudio Manzella, direttore regionale vigili del fuoco Liguria - che hanno circa 165 unità cinofile in tutta Italia. Il mezzo è stato messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, era stato sequestrato. Servirà anche le altre forze di polizia".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere