Bonomi: Industria 4.0 strada maestra per sfida digitale e green

Va potenziata rendendola un incentivo strutturale

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 12 SET - "Industria 4.0 era ed è - se la ripristiniamo integralmente e, anzi, la potenziamo rendendola incentivo strutturale e non a tempo - la via maestra da seguire per realizzare al meglio" la sfide della transizione digitale e quella della sostenibilità. Lo afferma il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, intervenendo all'assemblea degli industriali. Questo si può fare "con un'applicazione sempre più estesa di Intelligenza artificiale, Internet delle cose, algoritmi e automazione industriale, big data condivisi nelle filiere e utilizzati in tempo reale per customizzare i prodotti seguendo in tempo reale gli scostamenti di una domanda, interna ed estera, diventata tanto oscillante e imprevedibile". "Come imprese industriali, da una parte, siamo protagoniste di una duplice rivoluzione molto sfidante, dall'altra siamo costrette a pagare un prezzo assai elevato", sottolinea il numero uno degli industriali, spiegando che "la duplice rivoluzione è naturalmente quella della transizione digitale e della sostenibilità ambientale ed energetica. Sfide che obbligano ogni perimetro e modello organizzativo d'impresa a ripensare radicalmente investimenti e costi, capitale fisico e immateriale, competenze e professionalità necessarie per realizzare la transizione nei modi e tempi che oggi ci sono imposti". Quindi avverte: "Questo, nelle condizioni attuali di aggravi di costo così enormi, rischia di creare molti effetti negativi per interi settori dell'industria e per i relativi occupati. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA