Cluster fabbrica intelligente con Sap

Entra Sap Italia, è il primo socio tecnologico

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 16 OTT - Cluster Fabbrica intelligente (Cfi) punta a "triplicare il numero degli associati nei prossimi tre anni, raggiungendo 'quota 1000', e ad allargare la sua presenza sul territorio individuando nuovi partner tecnologici'". Lo ha detto il presidente del Cfi, Luca Manuelli, durante la presentazione della partnership con Sap Italia, che ha sancito l'ingresso della software tedesca come socio "tecnologico" del Cluster. Ad oggi il Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente, che è un'associazione riconosciuta dal Miur, unisce oltre 300 soci, tra imprese di grandi e medio-piccole dimensioni, università e centri di ricerca, associazioni imprenditoriali e altri stakeholder del manufacturing avanzato. La mission è di "supportare le aziende nell'implementazione delle tecnologie innovative e delle competenze in grado di sostenere lo sviluppo della loro competitività". A sostegno di questi obiettivi, il Cluster ha ideato l'iniziativa "Programma Pathfinder" mirata a coinvolgere i player dell'innovazione tecnologica a sostegno dei principali progetti, a partire dalla roadmap tecnologica per il paese e i 'Lighthouse Plant' ("impianti faro"). In questo contesto rientra l'accordo di collaborazione triennale con Sap, presentato al Sap Now. La multinazionale tedesca, leader nelle applicazioni software per il business, offre l'esperienza maturata nel contesto delle piattaforme digitali, delle tecnologie intelligenti (IA, machine learning) e dell'Internet of Things, per facilitare la raccolta, la connessione, l'organizzazione e il coordinamento dei dati in tempo reale, così come l'integrazione e l'estensione dei processi in qualunque applicazione integrata.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

05 nov. 2019 16:29