Nasce il competence center della Lombardia

Con 22 milioni in 3 anni sosterrà digitalizzazione imprese

Redazione ANSA MILANO

   Nasce il competence center della Lombardia per l'Industria 4.0, guidato dal Politecnico di Milano, dove si potranno toccare con mano le tecnologie della fabbrica 4.0 per aiutare le imprese ad affrontare la trasformazione digitale.

   Attivo dal prossimo settembre all'interno del Campus Bovisa, il centro è frutto di una collaborazione tra università (Milano, Bergamo, Brescia e Pavia), imprese e istituzioni, per un finanziamento triennale di 22 milioni, a metà fra Mise e privati. L'obiettivo è di formare circa 10.000 persone nei tre anni, per oltre 85.000 ore uomo di formazione, e di sviluppare circa 450 progetti di innovazione e di trasferimento tecnologico, coinvolgendo circa 15.000 aziende italiane, principalmente pmi. Il competence center "Made", con oltre 2.000 metri quadrati di spazio, sarà organizzato a isole multifunzionali, dove 39 imprese mostreranno ad altre imprese, potenziali utenti o clienti, cosa è possibile fare con le nuove tecnologie. Ad esempio, ci sarà un'isola che mostrerà come progettare un prodotto con realtà aumentata, un'altra dove sarà possibile verificare come la robotica collaborativa può aiutare nei processi di assemblaggio, così come le tecnologie di Big data e Cybersecurity possono essere utilizzate per migliorare la qualità e le prestazioni degli impianti.

   "Il Politecnico è stato il collettore di quasi 40 partner industriali, quattro Università, il territorio, l'Inail e le istituzioni, perché l'università moderna è responsabile del territorio in cui è connessa, quindi, deve trasferire e stimolare l'innovazione", sostiene il Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta, che oggi ha presentato il competence center, "Made", insieme al professore ordinario di Advanced and sustainable manufacturing, Marco Taisch, al vice presidente di Confindustria, Giulio Pedrollo, e al presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "L'ambizione - spiega Resta - è di diventare un punto di riferimento nazionale, ma anche di andare oltre confine, connettendo questo centro di innovazione con altri centri europei".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: