Energia: la Federgolf in campo al fianco dei circoli

Chimenti "Situazione drammatica, occorre fare sistema"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - La Federazione italiana golf (Fig) scende in campo al fianco dei circoli per trovare una soluzione volta a contrastare le ricadute della crisi energetica e il conseguente caro bollette. Successo e partecipazione al Castello Tolcinasco Golf Resort & Spa di Pieve Emanuele (Milano) per l'iniziativa organizzata dal presidente della Fig, Franco Chimenti.
    La proposta del n.1 del golf italiano ai circoli è di "costituire un consorzio energetico al fine di mettere a fattor comune gli impatti patrimoniali degli investimenti da eseguire e i vantaggi da essi derivanti, così calmierando il costo dell'energia per tutti gli aderenti. Per affrontare questa problematica drammatica - è il grido d'allarme di Chimenti - occorre fare sistema". La Fig ha individuato in una società di consulenza leader nel settore il soggetto ideale per superare una questione sempre più attuale. L'obiettivo è quello di trovare una soluzione strutturale di lungo periodo, tra stabilizzazione e contenimento delle spese energetiche dei circoli per i prossimi 20-30 anni e ricorso alla sostenibilità ambientale attraverso l'utilizzo delle energie rinnovabili. Una visione di lunga durata, dunque, che potrebbe però portare benefici a breve termine e di rilevante entità a medio termine.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA