McIlroy cala il bis, il Canadian Open è ancora suo

Nordirlandese vince a Toronto e vola al terzo posto nel ranking

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 GIU - L'RBC Canadian Open va ancora a Rory McIlroy che a Toronto, con un totale di 261 (66 68 65 62, -19) colpi, ha bissato il successo del 2019 (la competizione è stata cancellata per Covid nel 2020 e nel 2021). Al St. George's G&CC (par 70), il nordirlandese ha superato l'americano Tony Finau (con cui aveva chiuso in testa il terzo round), 2/o con 263 (-17) davanti al connazionale Justin Thomas, 3/o con 265 (-15).
    Gran finale dell'inglese Justin Rose che, con un parziale chiuso in 60 (-10) ha eguagliato il suo giro più basso in carriera (nonostante un bogey alla 72esima e ultima buca della competizione) sul PGA Tour e, con uno score di 266 (-14), s'è classificato 4/o al fianco dello statunitense Sam Burns. Mentre il numero 1 mondiale, Scottie Scheffler, non è andato oltre la 18/a posizione con 273 (-7).
    Per McIlroy si tratta del 21esimo (in 214 apparizioni) successo in carriera sul PGA Tour. Un exploit, quello arrivato in Canada, che ha permesso al 33enne di Holywood di passare dalla 8/a alla 3/a posizione nel world ranking e dalla 15/a alla 4/a nella FedEx Cup. Non solo: l'impresa gli ha fruttato 1.556.000 dollari (su un montepremi di 8.700.000) e ora è al 31esimo posto nella lista delle vittorie di tutti i tempi sul massimo circuito statunitense maschile.
    Con un round finale in 62 (-8), con dieci birdie e due bogey, McIlroy ha fatto sua la contesa. Difendendo per la prima volta con successo un titolo. Un bel biglietto da visita in vista dello US Open (terzo Major del 2022 in programma dal 16 al 19 giugno a Brookline, in Massachussetts).
    Finale da ricordare anche Keith Mitchell e Wyndham Clark, entrambi 7/i con 270 (-10), che con questo risultato hanno staccato il pass per giocare a luglio (14-17) in Scozia la 150esima edizione del The Open. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA