Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Arrestata banda che razziava bici da corsa e attrezzi agricoli

Arrestata banda che razziava bici da corsa e attrezzi agricoli

Indagine Questura di Pordenone: furti anche a Treviso e Parma

PORDENONE, 23 febbraio 2024, 13:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Quattro cittadini romeni sono stati arrestati, dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone, per il furto di bici di corsa, dal valore di circa 300mila euro e di numerosi attrezzi agricoli. La banda aveva colpito anche in provincia di Treviso e di Parma.
    Le indagini sono scattate lo scorso novembre dopo un raid notturno in un negozio di Pordenone, nel quale, nel giro di pochi minuti, erano state asportate 60 motoseghe e 2 gruppi elettrogeni, per un valore complessivo di 50mila euro.
    Gli investigatori hanno accertato che la tecnica utilizzata dal gruppo criminale era consolidata: una volta raggiunta l'Italia a bordo di un'auto con targa romena, e scelti gli obiettivi mediante appositi sopralluoghi, i malviventi passavano all'azione di notte, raggiungendo le attività commerciali da depredare mediante l'utilizzo di veicoli rubati nelle vicinanze.
    Solitamente si fermavano in Italia per una decina di giorni, per poi fare rientro nel paese d'origine con la refurtiva.
    I quattro, destinatari di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal Gip di Pordenone, sono stati individuati all'interno di una struttura ricettiva di Verona, dove alloggiavano da qualche giorno.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza