Governo: Fedriga, avanti con questi numeri lontano da realtà

'Sono preoccupato come cittadino'

(ANSA) - TRIESTE, 20 GEN - "Sembra che questa crisi porti un danno molto importante al Paese. Soprattutto con i numeri di ieri del Senato se qualcuno crede di poter governare un Paese in un momento di pandemia mi sembra sia molto lontano dalla realtà". Lo ha detto il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ai microfoni di Radio24.
    "Ieri non si sono raggiunti i 161 voti - ha ricordato - ma dei 156 presi ci sono 3 senatori a vita, due usciti da Forza Italia e due arrivati all'ultimo, trascinati dentro l'Aula. Tra cui Ciampolillo, che continua a dirne di ogni colore contro M5S, Pd e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La maggioranza non c'è, non è assoluta del M5s e Pd. Sono preoccupato prima di tutto da cittadino se questo governo può fare delle scelte strategiche o no, ho dubbi".
    Per la Lega, ha aggiunto, "la prima scelta è il voto". Se ci dovessero essere delle consultazioni nel caso di necessità di un nuovo governo, "penso che una maggioranza parlamentare, se ci fosse non passando per le urne, debba essere formata da gruppi politici che in modo coordinato, coeso e con linea politica comune appoggino un governo. Non si possono andare a raccattare parlamentari da una parte all'altra con idee opposte. Dentro questa maggioranza c'è di tutto: Pd, M5s e Leu e chi pensa che chi beve il latte è un ladro". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie