Il Green pass Ue vale 9 mesi, ma per uso locale scelgono i Paesi

4a dose esclusa 'finché non ci saranno dati scientifici'

Redazione ANSA

BRUXELLES - La validità del green pass europeo è di nove mesi, ma questo non significa che al livello nazionale non ci siano delle regole diverse per poter avere accesso a determinate attività. Lo ha precisato il ministro francese per gli affari europei Clément Beaune al termine del consiglio affari generali. "La logica è quella del 6 più 3", ha spiegato.

Al Consiglio europeo degli Affari generali "non si è parlato di quarta dose. È troppo presto per aprire una discussione, servono più dati scientifici", ha precisato Beaune nel corso della conferenza stampa successiva all'incontro dei 27.

Gli ha fatto eco Maroš Šefčovič, vicepresidente della Commissione europea e responsabile delle relazioni inter-istituzionali: "Non ci saranno altri richiami senza dati scientifici, per ora preferiamo concentrarci sul tema della sfiducia verso i vaccini e sul fatto che ci sono grandi differenze nei livelli di vaccinazione all'interno degli Stati membri".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: