Colao, nessuna gara a vuoto, fiducioso su obiettivi digitali del Pnrr

'Altre iniziative in prima metà 2022 in linea con target Ue'

Redazione ANSA

BRUXELLES- Quanto riportato dai giornali sulle due aste per gli obiettivi digitali del Pnrr andate deserte all'inizio di quest'anno "è un errore". Lo ha detto il ministro per l'Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, a margine della Conferenza europea sullo spazio a Bruxelles, chiarendo che il bando sulla mobilità 'Maas4Italy - Mobility as a Service' ha ricevuto le candidature di 13 città metropolitane, mentre per quello sulla banda ultralarga dedicato alle isole minori ci sono stati alcuni problemi operativi ora in fase di risoluzione.

Sull'asta per la mobilità "non so perché i giornali abbiano scritto che era andata deserta, non era vero", ha spiegato Colao, evidenziando che si tratta di un progetto "piccolo" in termini finanziari "ma molto importante per la qualità della vita dei cittadini", con tre città pilota che "disegneranno il futuro della mobilità urbana".

L'asta per la connettività nelle isole minori fatta dal Mise, invece, "ha avuto delle questioni relative alle fideiussioni che stiamo risolvendo, e poi c'è un problema operativo di navi che posano i cavi, ma non ci sono problemi fondamentali", ha aggiunto.

Nel complesso, il ministro si è detto "molto fiducioso sugli obiettivi del Pnrr". "Come Ministero dell'innovazione tecnologica e della transizione digitale (Mitd) - ha spiegato -, abbiamo fatto 15 riforme, 20 iniziative digitali, 5 sullo spazio, e ne abbiamo altre 6 o 7 nella prima meta di quest'anno che sono assolutamente in linea con i target europei".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: