Corte Ue, ok a marchio Messi per abbigliamento

Respinto ricorso società che detiene marchio 'Massi'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il calciatore Lionel Messi è autorizzato a registrare il marchio 'MESSI' per articoli e abbigliamento sportivi. Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell'Unione europea che ha respinto i ricorsi proposti dall'EUIPO (l'ufficio europei della proprietà intellettuale) e dalla società spagnola J.M. La società J.M. si opponeva alla registrazione, invocando un rischio di confusione con i suoi marchi 'MASSI' registrati, in particolare, per articoli di abbigliamento, calzature, caschi per ciclisti, articoli di protezione e guanti. Per la Corte il rischio di confusione non c'è vista la notorietà del calciatore che neutralizza il rischio. 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie