Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gli eurodeputati italiani: il regolamento imballaggi sarà un tema chiave alla prossima plenaria

Fiocchi di Fdi invita alla coerenza. Danzì (M5S): "Assurda pressione da parte delle lobby"

Redazione ANSA

BRUXELLES - La nuova normativa sugli imballaggi sarà uno dei temi centrali della plenaria dell'Eurocamera della settimana prossima a Strasburgo. Della questione si è parlato stamane in occasione in un briefing coi giornalisti organizzato dall'ufficio italiano del Parlamento europeo. Sarà battaglia sulla normativa Ue sugli imballaggi di plastica riusabili o riciclabili che andrà al voto mercoledì pomeriggio (22 novembre). Un tema particolarmente sensibile per l'Italia vista la presenza sul territorio nazionale di grandi industrie del settore.

La normativa richiede "un approccio bilanciato che dica sì al riuso ma sì anche al riciclo senza approcci estremi", ha commentato l'eurodeputata del Partito democratico Camilla Laureti.

"Bene andare verso il riuso degli imballaggi, ma la Commissione Ue dia un messaggio coerente: l'Italia ha fatto passi indietro, e questo lo si vede quando alle zuccheriere si è tornati a preferire le bustine di zucchero, e alle oliere sono state preferite le mini bottiglie", ha lamentato l'eurodeputato di Fratelli d'Italia, Pietro Fiocchi. "Lo sforzo era stato fatto per far fronte alle scelte adottate proprio dell'Ue, ma ora si cambia direzione con la normativa", ha spiegato l'europarlamentare.

Sul tenore del dibattito è intervenuta anche Maria Angela Danzì, eurodeputata del M5s, che ha sottolineato come "sul packaging gli eurodeputati sono stati sottoposti a una pressione indecente dalle lobby".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie