Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Procaccini, 'Gentiloni sconcertante nel difendere Sanchez'

Redazione ANSA

BRUXELLES, 10 NOV - "Trovo sconcertante quanto affermato al congresso Socialista dal commissario europeo Paolo Gentiloni, secondo il quale quanto stanno facendo i socialisti di Sanchez e la loro coalizione per formare un governo "è coerente con i valori europei". In tal modo Gentiloni smentisce la stessa Commissione Ue di cui fa parte". Lo afferma in una nota il co-presidente del gruppo Ecr al Parlamento europeo, Nicola Procaccini di Fratelli d'Italia. "La Commissione Ue, ieri in una nota ufficiale firmata dal commissario alla giustizia, Didier Reynders, ha espresso "grave preoccupazione" per la legge sull'amnistia ai promotori del referendum per la secessione della Catalogna, che sarebbe alla base del patto di governo tra Sanchez e il leader della formazione secessionista Junts per Catalunya, Carles Puigdemont. Giova ricordare che su coloro che sono accusati per la dichiarazione unilaterale di indipendenza della Catalogna, grava un mandato di arresto europeo spiccato dallo stesso governo Sanchez. L'amnistia in favore di chi promosse il referendum sull'indipendenza della Catalogna nel 2017, già allora giudicato illegale dalla Commissione europea, significa non solo sacrificare l'unità della Spagna per le ambizioni politiche dei socialisti ma, come denunciato in un documento dal Consiglio Generale della Magistratura spagnola, significa "degradare e trasformare lo Stato di diritto in merce di scambio", conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie