Giorno della memoria, Metsola, minaccia c'è ancora, fare di più

'E' impegno Parlamento Ue non dimenticare e proseguire lotta'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Il 27 gennaio sottolinea a tutti noi il dovere della memoria. Per non dimenticare e per continuare a lottare. Questo è l'impegno del Parlamento europeo". Lo scrive in un tweet la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola pubblicando un breve video in cui sottolinea come "la minaccia" nei confronti della popolazione di fede ebraica "resta". E questo, rimarca, "è un nostro fallimento collettivo e dobbiamo fare di più per fare in modo che ogni cittadino europeo si senta al sicuro. Ognuno deve essere libero di credere in ciò per cui vuole avere fede". "La nostra generazione ha una responsabilità sacra, che è quella di imparare le lezioni della storia. Nel momento in cui smettiamo di parlare dell'Olocausto noi permettiamo alla nostra memoria di affievolirsi".

"Non smetteremo di parlare di Olocausto. ll Parlamento europeo continuerà a sostenere i nostri valori europei e i diritti umani fondamentali. Metteremo fine alla discriminazione". Ha scritto Metsola, su Twitter.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie