Xylella: verso la riduzione delle aree cuscinetto con le nuove norme Ue

A Bruxelles è in corso la discussione sulla modifica delle misure di eradicazione

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Riduzione delle aree cuscinetto per rendere più tempestive le azioni di lotta alla Xylella fastidiosa, diminuzione del raggio in cui andrebbero tagliate le piante non infette e razionalizzazione del sistema di monitoraggio per concentrare le forze dove il rischio di contagio è più alto. Sono queste, a quanto apprende ANSA, alcune delle proposte di modifica alle misure di contenimento ed eradicazione del batterio Xylella fastidiosa di cui stanno discutendo le istituzioni comunitarie. Ieri gli esperti di Commissione e Stati membri hanno avuto uno scambio di opinioni in merito nel comitato Ue per la salute delle piante. La discussione è iniziata nei mesi scorsi, sulla scorta delle nuove conoscenze scientifiche sulla presenza del batterio sul territorio Ue. Una decisione è attesa nei prossimi mesi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie