Parigi-Berlino-Madrid, la Pac contribuisca all'obiettivo emissioni zero

La dichiarazione congiunta sarà presentata al Consiglio Agri lunedì

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Sì a un contributo maggiore della Pac all'obiettivo emissioni zero al 2050, ma con un bilancio "all'altezza delle sfide climatiche e ambientali", rispetto delle competenze delle Regioni e "un periodo di transizione adeguato" per le nuove regole. Sono alcuni dei contenuti di una dichiarazione congiunta firmata dai ministri dell'agricoltura di Francia, Germania e Spagna, che sarà presentata lunedì in Consiglio agricoltura. Durante la riunione, il vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermans illustrerà per la prima volta ai ministri le implicazioni dell'Agenda verde (Green Deal) dell'Esecutivo Ue sul processo di riforma della Pac attualmente in corso.

Nella dichiarazione, i ministri aprono tra l'altro alla proposta, presentata in novembre dalla presidenza finlandese, di fissare una quota della dotazione finanziaria nazionale della Pac per l'ambiente e il clima, ma chiedono più flessibilità su controlli e notifica dei risultati dei piani di attuazione della Pac che i diversi Paesi dovranno presentare a Bruxelles. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie