/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Scoperta a Copparo piroga databile tra l'età del Rame e Bronzo

Scoperta a Copparo piroga databile tra l'età del Rame e Bronzo

Lasciata sul posto dagli esperti perché estremamente fragile

FERRARA, 20 marzo 2023, 16:29

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il territorio di Copparo, nel ferrarese, è teatro di un'importante scoperta archeologica, una piroga monossile (ricavata da un unico tronco d'albero) databile tra l'età del Rame e del Bronzo. Si tratta della più antica del ferrarese, dove sono note le segnalazioni di una ventina di piroghe, la maggior parte delle quali non è conservata o è dispersa: le piroghe più conosciute, conservate al Museo Nazionale di Ferrara e provenienti da Valle Isola, sono molto più recenti, visto che si datano al III-IV secolo d.C. La piroga di Copparo è l'unica datata con il radiocarbonio e risulta risalire al III millennio a.C.
    La scoperta parte dal rinvenimento di un frammento di legno lavorato all'interno di un canale ed esaminato da un funzionario della Soprintendenza, che lo ha riconosciuto come un probabile frammento di piroga. A questo punto è stata richiesta al Comune di Copparo la disponibilità per effettuare una datazione con il Carbonio 14: l'analisi ha dato come risultati una cronologia molto antica, compresa tra il 2774 e il 2573 a.C. Il Gruppo Archeologico Ferrarese si è poi attivato per effettuare un sondaggio di verifica, un'operazione resa possibile in questi giorni dal basso livello dell'acqua dei canali, con il sostegno del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara. È stata quindi portata alla luce una piroga monossile lunga 8,70 metri e larga 65 centimetri: l'imbarcazione è stata fotografata e rilevata, ma lasciata sul posto perché estremamente fragile e in uno stato di conservazione definito "non buono". Ora si dovranno progettare le modalità dell'eventuale recupero e musealizzazione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza