A Rimini aumentano controlli anti-movida

Centro pieno di persone, forze dell'ordine le fanno distanziare

Sono aumentati i controlli anti-movida a Rimini nel primo sabato sera dopo la riapertura dei locali. Dopo l'orario di cena nella zona della Vecchia Pescheria, tradizionale ritrovo di giovani, si è verificata una scena analoga a quella di venerdì, con i vicoli e la piazza pieni di gente. Tanti i gruppetti di amici, molti senza mascherina, in cui non sempre si manteneva la distanza di un metro, nonostante si fosse all'aperto.
    Per tutta la serata l'area è stata pattugliata da Polizia di Stato, Polizia Municipale, carabinieri e militari dell'Esercito. Le forze dell'ordine sono passate di gruppo in gruppo a far distanziare i giovani e chiedere loro di indossare la mascherina, dato l'assembramento formatosi nell'area. Ad alcune persone sono stati chiesti i dati personali, poi i presenti hanno cominciato a disperdersi e ad indossare la mascherina. Rimini e provincia sono uno dei territori più colpiti dal coronavirus in Emilia-Romagna- (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie