Carnevale storico di Verres, un viaggio nel 1400

Dal 22 al 25 febbraio nel borgo e nel castello

Redazione ANSA AOSTA

(ANSA) - AOSTA, 11 FEB - - Siamo nel 1449 quando Caterina di Challant ed il consorte Pierre d'Introd, accompagnati da alcuni uomini armati, scesero nel centro di Verrès, nella bassa Valle d'Aosta. Dopo il pranzo nella collegiata di Saint Gilles, si recarono nella pubblica piazza dove, al suono del piffero e del tamburo, tutti si misero a ballare. Caterina, lasciato il consorte, danzò con la gioventù del paese, tra l'entusiasmo del popolo che gridava "Vive Introd et Madame de Challant". A oltre 500 anni quest'avvenimento viene celebrato ogni anno durante il Carnevale storico di Verres, uno degli appuntamenti più attesi dell'intero arco alpino, che si svolgerà dal 22 al 25 febbraio.
    Teatro delle celebrazioni saranno il borgo medievale e l'antico castello "per vivere un'atmosfera suggestiva, per cantare e danzare, per ascoltare gli squilli degli araldi e il rullo dei tamburi". Il programma è ricco e variegato, dalle sfilate in costume al suggestivo veglione nei saloni del maniero che domina il paese. Sabato 22 febbraio alle 20.30 ci sarà la presentazione ufficiale di Caterina di Challant e Pierre d'Introd LXXII e del corteo storico, seguirà alle 22.30 'Veglionissimo' di apertura al castello. La giornata di domenica si aprirà con l'animazione medievale nel borgo e proseguirà con l'allestimento di un mercato artigianale "del tardo Medioevo", con il corteo storico, l'animazione per bambini e la cena al castello. Lunedì ancora sfilata del corteo storico e poi giochi medievali e cena di gala al castello. Infine martedì esibizione dei Pifferi e Tamburi, distribuzione di polenta, salsicce e fagioli, gran corso di gala "Maschere e Folklore delle Alpi" e Veglionissimo di chiusura al castello. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie