Hotellerie e hospitality in mostra online con Elle Decor

Nasce Grand Hotel-IperHotel con calendario eventi da arte a food

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 02 DIC - Dopo il successo di Fab Food, la prima mostra digitale che tra luglio e novembre ha registrato una reach di oltre 4,5 milioni di contatti lordi, il magazine Elle Decor Italia presenta ora Elle Decor Grand Hotel - IperHotel, digital exhibition dedicata al mondo dell'hotellerie e dell'hospitality on line su grandhotel.elledecor.it fino al 31 gennaio 2021.
    Una quinta edizione del progetto Grand Hotel che in piena pandemia diventa digitale al 100%, in equilibrio tra reale e virtuale. Firmato da Ludovica + Roberto Palomba dello studio Palomba Serafini Associati, il rendez-vous è ambientato a Palazzo Morando Costume Moda Immagine, nel centro storico di Milano, location che ospita Elle Decor Grand Hotel dal 2016, per l'occasione "esplorabile" a 360 gradi da web nei suoi spazi, dalla grande e "calda" hall al confort della suite, l'area Spa con piscina, il luminoso dehor, gli spazi food e le lounge per il tempo libero, tra musica, lettura e arti visive.
    "Per l'edizione 2020 di Elle Decor Grand Hotel abbiamo indagato nuove modalità di accoglienza in grado di offrire comfort e sicurezza agli ospiti - racconta Livia Peraldo Matton, direttore responsabile della rivista - Progettare un hotel oggi significa immaginare un luogo che tenga conto del desiderio e dell'esigenza di benessere delle persone. Le scelte fatte in questo momento delicato e difficile con molta probabilità segneranno il futuro dell'intero settore dell'ospitalità".
    Così è nato IperHotel. "In realtà molto più di un hotel - aggiunge - perché al suo interno abbiamo virtualmente ricreato delle stanze nelle quali si avvicenderanno eventi e situazioni, vere e proprie experience attorno ai temi della musica, delle arti visive e della lettura, con un calendario di appuntamenti in continuo aggiornamento". Cominciando da un palinsesto di contenuti dedicato ai 30 anni di Elle Decor, celebrati con il numero di novembre del magazine, attualmente in edicola: playlist dedicate, contenuti speciali e animazioni immersive.
    IperHotel gioca dunque con il concetto di ipertesto: un testo che non segue un andamento lineare e rettilineo, ma vive di link e collegamenti. Affrontato come uno spazio vivo nonostante la sua sede solo virtuale, è anche un banco di prova su cui sperimentare idee utilizzabili più in generale nel campo dell'ospitalità. "Abbiamo pensato a soluzioni che possano funzionare ora ma anche post-pandemia - spiegano Ludovica e Roberto Palomba -. Abbiamo affrontato il tema della sicurezza lavorando su due stimoli creativi: da un lato il necessario distanziamento, dall'altro il ricongiungimento per favorire il contatto, che può essere, in questo momento, anche solo visivo".
    Grazie alla piattaforma Mohd, si può anche provare una vera shopping experience di design semplicemente cliccando sui diversi elementi dell'arredamento, mentre prosegue la collaborazione con Identità Golose -Congresso Internazionale di Cucina d'Autore, coinvolgendo i più celebri chef del panorama dell'hôtellerie di lusso milanese. A inaugurare la serie dei menu dedicati, Antonio Guida, executive chef del ristorante Seta del prestigioso Mandarin Oriental, con la sua cucina limpida ed elegante. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie