Terra Madre: Goulson, coltivare con la natura, non contro

"Attuale sistema agricolo ha reso la terra ostile"

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 09 OTT - "Dobbiamo trovare un altro modo di coltivare cibo, lavorare con la natura anziché cercare costantemente di controllarla e ucciderla. Dobbiamo cambiare. E penso che il movimento Slow Food sia un modo fantastico per andare avanti". Ad affermarlo Dave Goulson, professore di biologia all'Università del Sussex e autore di diversi libri sull'ecologia degli impollinatori, nel Food Talk di Terra Madre Salone del Gusto dedicato al tema 'Impollinatori. Coltivare fiori per salvare il mondo'.

"Gli impollinatori purtroppo sono in declino" sottolinea citando alcuni studi che stimano "un calo del 76% della biomassa degli insetti volanti in un periodo di 26 anni. E' molto preoccupante", osserva Goulson che ricorda come gli inetti siano "coinvolti un po' in ogni processo ecologico. Ad esempio - evidenzia - impollinano l'87% di tutte le specie vegetali del mondo e il 75% delle colture agricole che sparirebbero senza impollinatori". Goulson evidenzia che "il grande elemento chiave delle morie di insetti è stato il modo in cui i terreni agricoli sono cambiati, il modo in cui l'agricoltura si è intensificata negli ultimi 100 anni, con l'utilizzo di molte sostanze chimiche. Ci siamo ritrovati - osserva - con un sistema agricolo che è una sorta di monocoltura industriale che ha reso la terra completamente ostile alla vita, a parte il raccolto stesso.

Penso sia una follia - accusa -, che non sia sostenibile a lungo termine, che stia distruggendo la biodiversità, danneggiando il suolo, inquinando i torrenti, i fiumi e i mari e contribuendo molto al cambiamento climatico. Dobbiamo fermarci per trovare un altro modo di coltivare cibo che coopera con la natura anziché lavorare contro di essa. E ci sono molti modi per farlo". Fra gli esempi di 'buona' agricoltura l'agroforestazione, la permacoltura, l'agricoltura biodinamica e l'agricoltura biologica. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie