In Italia il primo dottorato in intelligenza artificiale

Dal 2021. Manfredi (Mur): "Opportunità per il Paese"

Redazione ANSA ROMA

Con l'anno accademico 2021-2022 partirà in Italia il primo dottorato in intelligenza artificiale. Firmata la convenzione tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), l'Università Sapienza di Roma, il Politecnico di Torino, l'Università Campus Bio-Medico di Roma, l'Università Federico II di Napoli e l'Università di Pisa. Lo rendono noto il Ministero dell'Università e della Ricerca (Mur) e il Cnr, presso il quale il Mur ha costituito un comitato per elaborare una strategia unitaria e realizzare un coordinamento nazionale, finanziando con 4 milioni di euro il Cnr e con 3,85 milioni di euro l'Università di Pisa.ù Sono già disponibili 194 borse di studio, 97 cofinanziate dal Cnr e 97 cofinanziate dal Mur attraverso l'Università di Pisa.

L'investimento complessivo, con il co-finanziamento degli atenei, supererà i 15 milioni di euro.

"Si tratta di una grande opportunità per il nostro Paese. Con il dottorato in intelligenza artificiale l'Italia sarà più competitiva sulle tecnologie avanzate", ha affermato il titolare del Mur, Gaetano Manfredi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA