E' colpa anche dei geni se denti e gengive si ammalano

Alla base un mix di ereditarietà, educazione e personalità

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 LUG - Tratti ereditari uniti a fattori come l'obesità, l'educazione e la personalità determinano la salute dei nostri denti e delle nostre gengive. Lo rivela una ricerca pubblicata su Nature Communications che rappresenta il più grande studio fino ad oggi condotto.
    La carie e la parodontite sono problemi molto diffusi e ricerche precedenti hanno suggerito che potrebbero essere coinvolti diversi geni ma nessuno era stato confermato. La nuova meta-analisi, guidata da ricercatori ha unito i dati di 9 studi clinici internazionali a cui hanno partecipato 62.000 partecipanti, con i dati sulla salute dentale di 461.000 persone incluse nella Biobank inglese. Il team di ricercatori guidato dall'Università di Bristol, ha scansionato di milioni di punti strategici nel genoma per trovare geni con collegamenti alle malattie dentali. Questo ha permesso di identificare 47 nuovi geni con connessioni alla carie, tra cui quelli che aiutano a formare i denti e l'osso mascellare, e quelli che hanno funzione protettiva nella saliva. Usando una tecnica chiamata randomizzazione mendeliana, è stato anche analizzato il legame genetico tra fattori di salute cardiovascolare e metabolica e la salute orale. Dai risultati è emerso esservi "non solo una correlazione, ma un vero e proprio nesso causale", tra la perdita dei denti e alcuni fattori come fumo, obesità, educazione e personalità.
    "Lo studio chiarisce che la salute della bocca è parte organica del corpo, e non un elemento slegato e autonomo", spiega, Filippo Graziani, presidente della Federazione Europea di Parodontologia (Efp) e socio della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (Sidp). Ma, aggiunge, "se nei confronti del baglio genetico nulla possiamo fare, molto possiamo invece fare per migliorare le condizioni di denti e gengive modificando una serie di abitudini, come eseguire costantemente una corretta igiene orale, preferire un'alimentazione con pochi zuccheri e molta frutta e verdura, eliminare il fumo e svolgere una corretta attività fisica".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA