Con bimbi in auto guida è più prudente ma è Sos uso telefono

Cambia stile di guida ma non si rinuncia a abitudini scorrette

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 SET - Con i bimbi a bordo, gli italiani diventano più attenti e prudenti alla guida, ma nonostante ciò l'uso del cellulare e gli alcolici non rientrano ancora, purtroppo, ai primi posti dei comportamenti da evitare. Quasi tutti si fidano dei propri partner come automobilisti e più della metà degli automobilisti ha modificato il proprio stile di vita dopo la nascita di un figlio. È, in estrema sintesi, quanto emerge da una ricerca condotta da AutoScout24, il portale di annunci auto e moto, che ha analizzato e abitudini degli italiani alla guida con i baby passeggeri a bordo e come cambia il rapporto con l'auto per un genitore dopo la nascita del primo figlio.
    Nel dettaglio, con l'arrivo di un figlio, oltre la metà dei genitori ammette di aver modificato il proprio stile di guida, passando da spericolati(33%) o rilassati(30%) quando sono da soli, attenti e prudenti(60%) quando trasportano i loro bambini.
    Con i figli a bordo cercano, infatti, di evitare distrazioni (41%). Ma nonostante questo, le mamme e i papà automobilisti non vedono come 'minacce' prioritari e l'uso del cellulare - solo il 20% dichiara di aver smesso di utilizzarlo -, bere alcolici(18%), e ancora meno litigare con altri conducenti(16%) o ascoltare musica ad alto volume(11%), probabilmente perché queste 'cattive abitudini' non facevano già parte del loro dna di automobilisti. Per chi guida, inoltre, l'auto non è solo un mezzo di trasporto: un neo genitore trascorre in totale 14 giorni interi all'anno cercando di far addormentare il proprio bambino e ognuno ha una sua 'tecnica'. C'è chi lo culla, chi legge una storia o fa ascoltare musica rilassante, e chi, come il 60% dei genitori, a sorpresa indica proprio il movimento dell'auto come effetto calmante per i piccoli. La ricerca ha analizzato anche il rapporto genitore-figlio e il tempo trascorso in auto insieme: ben il 65% usa le quattro ruote per portare i piccoli all'asilo o a scuola, e sono prevalentemente i papà ad accompagnarli (54% contro il 16% delle mamme e il 6% dei nonni). E in tutti gli spostamenti non può mancare una musica di sottofondo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA