ANSAcom

Cambiamenti clima al centro del convegno di chimici e fisici

Occasione per celebrare anche i 150 anni della Tavola Periodica

ROMA ANSAcom

I 150 anni dall'invenzione della Tavola Periodica degli elementi e i cambiamenti climatici saranno i temi al centro del convegno "Chimica, Fisica e Universo", promosso dall'Ordine dei chimici e i fisici di Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise, che si terrà a Roma il 23 e 24 maggio.
"La Chimica e la Fisica - spiega il presidente dell'Ordine, Fabrizio Martinelli - sono al servizio della vita di tutti i giorni, dalla sanità all'industria, e entrambe contribuiscono in misure ed ambiti diversi, al miglioramento delle condizioni di vita sulla terra e nell'Universo". Tra i tanti temi in programma, gli effetti sulla salute legati ad esposizione a Bisfenolo A, le novità legislative e gli strumenti per la protezione dei lavoratori della popolazione dalle radiazioni. E, ancora, le applicazioni della Chimica nelle attività investigative e nel campo dei servizi pubblici antifrodi, così come le norme per la valutazione dell'esposizione lavorativa ad agenti chimici.
Una sessione sarà dedicata alla meteorologia, per provare a capire come affrontare, mitigare e comunicare i cambiamenti climatici in atto. Un focus particolare ricorderà il 150/mo anniversario della Tavola di Mendeleev, dopo che l'ONU ha definito il 2019 l'Anno internazionale della Tavola Periodica, riconoscendo il ruolo della Chimica nello sviluppo sostenibile e nel fornire soluzioni alle sfide globali.
L'apertura de convegno sarà dedicata ai mutati aspetti ordinistici. Da quest'anno, infatti, in seguito all'approvazione della legge Lorenzin sulle professioni sanitarie, lo storico Ordine dei Chimici, che lo scorso anno ha celebrato il novantenario, è rientrato nell'ambito della vigilanza del Ministero della Salute e, allo stesso tempo, si è aperto all'inclusione dei fisici.

In collaborazione con:
Ordine dei Chimici e dei Fisici di Roma

Archiviato in