Alex ringrazia su Fb, ora pronto a una nuova avventura

'Ho combattuto come un guerriero', ora pronto a una vita normale

Redazione ANSA

A oltre quattro mesi dal trapianto eseguito nell'ospedale Bambino Gesù di Roma per combattere una malattia genetica, Alex saluta e ringrazia sul profilo Facebook aperto per lui dai genitori, dichiarandosi pronto alla sua nuova avventura: vivere come un bambino della sua età.

"Ho combattuto come un guerriero, mi sono aggrappato alla vita con tutte le mie forze, così come giorno dopo giorno lo stanno facendo tanti altri bambini e malati che impavidi stanno combattendo battaglie estenuanti", si legge nel post sulla pagina di Alessandro Maria Montresor. Le ultime settimane sono state dedicate alla ripresa.

 

"Non è stato semplice - si legge - sono stato lontano da tutto e da tutti, ma adesso che il catetere venoso centrale, collegato al mio cuoricino per permettere l'infusione dei farmaci oltre che delle cellule staminali di papà, è stato tolto ed abbiamo avuto conferma dagli ultimi esami che le cellule del mio papà hanno completamente sostituito quelle mie malate, posso finalmente intraprendere una nuova avventura: vivere come i bimbi delle mia età". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA