Vaccini: lotta a disinformazione, arriva raccomandazione Ue

Ma non è vincolante per gli Stati membri

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES, 7 DIC - Via libera dei ministri della Salute europei ad una raccomandazione che incoraggia l'uso dei vaccini e la lotta alla disinformazione "che attraverso i social media e i no-vax ha alimentato concezioni sbagliate". E' quanto si legge nella raccomandazione, che comunque è un provvedimento non vincolante per gli Stati membri.
    Gli Stati vengono invitati ad aumentare la copertura vaccinale, combattendo l'"esitazione" dei contrari. L'obiettivo è arrivare entro il 2020, in particolare per il morbillo, ad una copertura del 95%. Inoltre viene chiesto di rafforzare il training vaccinale nei cv dei medici, e di sfruttare le tecnologie digitali per creare dei database di tutti i vaccinati d'Europa. "Resto un sostenitore instancabile dei vaccini salvavita e lavoro con gli Stati membri per tenere il tema alto nell'agenda europea", ha detto il commissario alla Salute Vytenis Andriukaitis, annunciando che l'anno prossimo lancerà la coalizione della vaccinazione e la Commissione ospiterà un summit sul tema.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA