Sarcomi,a Milano doppio appuntamento su ricerca e assistenza

Gonzato, sinergia tra comunità dei pazienti e quella scientifica

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Doppio appuntamento, a Milano, per fare il punto sull'assistenza e la ricerca internazionale sui sarcomi. Dal 31 gennaio al 2 febbraio avrà luogo la Conferenza annuale del Sarcoma Patients EuroNet (Spaen), il network europeo delle organizzazioni di pazienti con sarcomi. Dal 3 al 5 febbraio sarà seguito dal Simposio annuale della Società Europea Oncologia Medica (Esmo), dedicato quest'anno nello specifico proprio a questo tipo di tumori. "La concatenazione dei due eventi, nella stessa sede, non è casuale ma punta a sottolineare la stretta collaborazione che esiste tra la comunità dei pazienti e quella scientifica, partner distinti ma con la medesima finalità: costruire un futuro migliore per chi ha una diagnosi di sarcoma", dichiara Ornella Gonzato, presidente del Trust Paola Gonzato Rete Sarcoma. I sarcomi sono tumori maligni del tessuto connettivo, relativamente rari ma possono essere classificati in numerosi sottotipi differenti. E' quindi fondamentale un corretto inquadramento diagnostico, poiché quando parliamo di sarcomi non siamo di fronte ad un'unica malattia, ma ad un gruppo di tumori anche molto diversi tra di loro. In questi ultimi 10 anni sono stati fatti progressi in diverse aree, dall'organizzazione delle cure, alla ricerca, all'accesso a nuovi trattamenti. Molto, però, rimane ancora da fare. "Il processo d'identificazione dei centri specialistici e la piena realizzazione delle Reti nazionali è in fase diversa nei diversi Paesi europei, mentre la rete europea Euracan - spiega Gonzato - si sta consolidando. La ricerca continua a soffrire sia per mancanza di finanziamenti pubblici (ricerca di base) che per l'elevato costo e rischio dello sviluppo di nuovi farmaci (ricerca traslazionale) che per le difficoltà organizzative e di metodologia (ricerca clinica), proprie delle patologie rare".
    D'altra parte, le nuovissime tecnologie stanno aumentando la conoscenza della biologia di questi tumori, affinandola sempre più su base genetica e molecolare, e sviluppando modelli predittivi. "Tutto questo - prosegue Gonzato - pone nuove sfide sia nell'accuratezza della diagnosi e della classificazione dei diversi tipi di sarcoma che nel loro trattamento". L'oncologia di precisione sarà proprio uno dei temi principali della Conferenza del Sarcoma Patients EuroNet, assieme allo stato della ricerca e al ruolo che le organizzazioni dei pazienti devono avere, non solo contribuendo a finanziarla ma anche concorrendo a definirne le priorità". Saranno poi trattati temi relativi all'organizzazione delle cure e alla qualità di vita dei pazienti perché, precisa Gonzato, "ricerca e pratica clinica sono strettamente dipendenti tra loro nell'affrontare i tumori rari". E proprio questo è l'argomento su cui si svilupperà il Simposio dell'Esmo, che vedrà riuniti i migliori ricercatori e clinici internazionali.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA