Chengdu Motor Show, novità elettriche e anche turbo benzina

Come Salone Wuhan organizzato da Hannover-Milano Global Company

Redazione ANSA ROMA

Aprirà al pubblico il 26 agosto il Chengdu Motor Show (CDMS), uno dei quattro più importanti eventi dedicati in Cina all'automotive e organizzato, assieme al Wuhan Motor Show, da Hannover Milano Fairs Shanghai Ltd la sussidiaria della Hannover-Milano Global Company (HMG) formata nel 2008 dai due colossi europei del settore.
Pur vantando 24 precedenti edizioni e un background di livello internazionale, il CDMS resta sostanzialmente un Salone dell'Auto dalla forte valenza locale, come dimostra il lungo elenco di debutti e presentazioni organizzati dai costruttori cinesi.


Nell'arco di apertura fra il 26 agosto e il 3 settembre i visitatori della Western China International Expo City - riferisce il sito gasgoo.com - potranno infatti scoprire quanto di meglio i colossi locali, e i molti brand 'minori', stanno portando sul mercato sia nell'ambito dei Nev (new energy veihicles) che delle motorizzazioni termiche tradizionali.
Tra i pochi brand non cinesi a riservare novità per il CDMS, Buick ha in programma il lancio di Envista un coupé crossover lungo 4,6 metri che condivide elementi con la Chevrolet Seeker (altro modello GM per il mercato cinese) tra cui il motore turbo benzina 1,5 litri Da Byd (Build Your Dreams) diverse novità, tra cui il suv plug-in Fregata 07 da 4,82 metri che viene proposto in versioni con uno o due motori elettrici e un propulsore termico turbo 1,5 litri. Nuova anche la monovolume D9 che Byd commercializza con il marchio premium Denza: è lunga 5,2 metri e potrà essere ordinata sia i versione 100% elettrica che ibrida plug-in (DM-i). Anche Chery Auto sfrutta il marchio 'aggiuntivo' Exeed per presentare a Chengdu il suv Lingyun, che verrà lanciato in Cina entro fine anno. Prevista la scelta dei due motori 1.6 turbo da 195 con 300 Nm di coppia massima o 2.0 turbo da 260 Cv e 400 Nm.
In entrambi i casi il cambio è un DCT a sette velocità.
GAC (Guangzhou Automobile Group) punta per questo Salone sul brand Trumpchi e sul lancio del suv Emkoo di cui è appena iniziata la produzione. Lungo 4,68 metri questo modello era stato anticipato nel 2021 dal concept Emkoo alla fine del 2021.
Previsti tre propulsori turbo benzina 4 cilindri: 1,5 litri con DCT; 2.0 litri con cambio automatico Aisin a otto rapporti e 2,0 litri ibrido con trasmissione integrata a due velocità.
Debutto all'autoshow di Chengdu anche per un altro suv di Geely, il Bo Yue L (o Boyue L). E lungo 4,67 metri e offre propulsori benzina turbo 1,5 litri, 2,0 litri turbo ibrido e 1,5 litri Ibrido plug-in. Nio e GAC sono presenti all'evento anche come 'alleati' nel progetto comune Hycan, un marchio 100% elettrico. Lo fanno con la berlina elettrica O6 che deriva dalla Concept-S vista all'edizione 2021 di Auto Guangzhou e sarà disponibile come modello di produzione in Cina entro fine anno.
In ambito Nio da segnalare il debutto ufficiale per la berlina elettrica ET5. Lunga 4,79 metri punta (anche nello stile) a fare concorrenza alla Tesla Model 3 di cui riprende le porte senza telaio e le maniglie a filo.
Il lancio di Nio ET5 sul mercato in Cina dovrebbe iniziare a settembre con pacco batteria da 75 kWh o da 100 kWh oltre che con la soluzione BaaS (Battery as a Service) cioè con il noleggio della batteria. Potenza e coppia sono di 360 kW e 700 Nm, con autonomia superiore a 550 km (CLTC) con la batteria da 75 kWh o superiore a 700 km con una quella da 100 kWh.
Geely ha annunciato formalmente a luglio il nuovo marchio per veicoli elettrici Radar, il cui primo modello - l'RD6 un pick-up a quattro porte lungo 5,26 metri e autonomia massima dichiarata fino a 600 km - debutterà all'autoshow di Chengdu.
Altri modelli Radar, inclusi suv elettrici, dovrebbero essere aggiunti a partire dal 2023.
La versione elettrica dell'iMax 8 è la novità principale per il marchio Roewe di SAIC. E' una monovolume da 5,016 metri, con un'enorme griglia e tre livelli di allestimento (Luxury, Aviation e Smart Driving) tutti con un unico motore con potenze di 180 kW e 350 Nm mentre la capacità della batteria è di 90 kWh. Great Great Wall Motor presenta al CDMS con il brand premium Shalong - chiamato Salon and Saloon - la Mecha Dragon una coupé elettrica a quattro porte che fa il suo debutto come modello di serie. dopo che un concept era stato svelato al Salone di Guangzhou nel novembre 2021. La potenza è fornita da due motori per totali 540 Cv e 750 Nm con una batteria da 115 kWh che secondo il costruttore consente un'autonomia dichiarata CLTC fino a 802 km. Geely è presente anche con il brand di lusso Zeekr - che in Cina suona però come Ji Ke - e porta al debutto la monovolume da 5.209 metri chiamata 009. Utilizza SEA, la piattaforma esclusivamente elettrica a trazione posteriore e integrale del Gruppo Geely ampiamente collaudata anche nelle Volvo.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie