McLaren Artura Trophy Il su misura per campionato monomarca

Derivata da GT4, è pensata per favorire anche piloti amatoriali

Redazione ANSA ROMA

 McLaren ha presentato la speciale versione della Artura Trophy Il, derivata dalla GT4 ma esente dalle normative Balance of Power (BoP), con cui nel 2023 si disputerà il campionato monomarca McLaren Trophy Championship.
   

Le gare, previste per il prossimo anno su cinque iconici circuiti tra cui Paul Ricard, Hockenheim e Barcellona più un round sulla pista della famosa 24 Ore di Spa, si effettueranno in concomitanza con le prova del Fanatec GT World Challenge Europe powered by AWS- In dettaglio le Artura Trophy Il del Trofeo McLaren 2023 gareggeranno il 2-4 giugno al Paul Ricard in Francia, il 30 giugno - 2 luglio a Misano, il 27-30 luglio a Spa-Francorchamps in Belgio, il 1-3 settembre all'Hockenheim Ring in Germania e il 29 settembre - 1 ottobre a Barcellona in Spagna.
    Le McLaren Artura saranno al centro di questo nuovo campionato monomarca per piloti affermati e amatoriali che potranno sfruttare l'esenzione dalle normative Balance of Power per disporre di una maggiore potenza e superiori livelli di carico aerodinamico, cosa che dovrebbe ridurre i tempi sul giro portandoli a un livello più vicino alle auto del GT3.
    Artura utilizza la McLaren Carbon Lightweight Architecture (MCLA) che la rende incredibilmente rigida e sicura e monta un V6 biturbo a 120 gradi che fuori dalle limitazioni BoP eroga 585 Cv. Il pacchetto aerodinamico migliorato include un'ala ad alto carico aerodinamico mentre il sistema di scarico specifico rende il sound in pista ancora più spettacolare.
    Per rendere l'Artura Trophy accessibile ai piloti amatoriali, McLaren ha progettato l'auto per rendere più agevole la manutenzione, con un sistema di gestione del motore Bosch regolabile e con la possibilità di lavorare sui radiatori interni e il retrotreno senza dover rimuovere l'alettone posteriore.
    "Non vedo l'ora di vedere in azione la nuova vettura Artura Trophy - ha detto Ian Morgan, direttore Motorsport McLaren Automotive - Dalla mia esperienza sia negli sport motoristici che in McLaren, credo sinceramente che questa sia una grande macchina da corsa e un enorme passo avanti rispetto a qualsiasi cosa che abbiamo mai prodotto prima per questo tipo di campionato. Non c'è nulla che esista attualmente per offrire la stessa prospettiva agli aspiranti piloti GT professionisti e amatoriali e già abbiamo avuto un grande interesse sia per la nuova vettura che per il campionato".  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie