Alpine: A110 E-Ternité, un prototipo che guarda al futuro

La sfida raccoglie tradizione sportiva e visione sostenibile

Redazione ANSA MILANO

Un prototipo elettrico lancia Alpine direttamente nel futuro. La sfida raccolta dalla casa automobilistica francese votata alla sportività, è quella che si è concretizzata nella A110 E-Ternité, 100% elettrica che nasce per festeggiare i 60 anni della berlinetta francese. Pensata come punto di incontro tra un passato di successi sportivi e un futuro 100% elettrico, il prototipo è anche un passo importante della strategia della marca.

"Voglio elettrificare Alpine - aveva dichiarato Luca De Meo poco dopo il suo arrivo nel Gruppo Renault - perché possa entrare nell’eternità". L’annuncio di una gamma Alpine 100% elettrica ha permesso di dare una chiara direzione al lavoro dei team e anche un’ opportunità di lavorare sui veicoli elettrici con un approccio sperimentale. La missione era elettrificare l’A110 eguagliando le prestazioni, l’equilibrio e l’agilità della versione termica, basandosi sui punti di forza, l’esperienza e le tecnologie del Gruppo.

Il tutto, utilizzando però anche un sistema multimediale innovativo che riprende il tablet personale del conducente, un sistema audio all’avanguardia dotato di 8 altoparlanti, per creare un effetto surround, oltre a materiali innovativi per coniugare prestazioni e sviluppo sostenibile. In aggiunta, la soluzione 'decappottabile' per godere del silenzio della tecnologia elettrica. I moduli di batterie del prototipo elettrico di A110, sono uguali a quelli di Mégane E-Tech Electric.

Per ottenere una ripartizione ottimale delle masse e alloggiare i dodici moduli della batteria, è stato però necessario progettare per l’A110 degli involucri funzionali per batterie specifici e adattare l’architettura interna. Sono così stati posti quattro moduli all’anteriore e otto al posteriore. Nonostante l’aggiunta di questi dodici moduli, il peso totale dell’Alpine A110 E-Ternité resta particolarmente contenuto, con un aumento di 258 kg.

Nel Gruppo Renault non erano invece disponibili trasmissioni che consentissero agli ingegneri Alpine di soddisfare le specifiche dell’A110 E-Ternité, motivo per cui ne è stata studiata una apposita, insieme al fornitore di trasmissioni di Alpine, in una versione a doppia frizione (DCT) con guida elettronica come sull’A110 termica, ma con frizioni dimensionate per coppie elevate. La soluzione a doppia frizione consente di non avere vuoti di coppia, pur restando compatta e leggera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie