MGC EV, arriverà nel 2024 la nuova roadster sino-britannica

Ispirata alla Cyberster avrà un look classico e motore elettrico

Redazione ANSA ROMA

Da tempo si parla di una nuova piccola sportiva MG, che peraltro era stata anticipata da un concept esposto in aprile a Shanghai. Ora la 'fuga' di alcune immagini depositate dalla cinese Saic - proprietaria del celebre marchio britannico - all'ufficio brevetti e la ricostruzione dell'aspetto definitivo realizzata dal magazine Autocar permettono di farsi un'idea precisa di come sarà questa nuova roadster elettrica.
Un video teaser appena rilasciato da MG indica anche che il modello derivato dalla Cyberster potrebbe presentare dettagli di design audaci per distinguerla dalle altre 'scoperte' di Mazda e Bmw. Potrebbero esserci ad esempio porte a forbice che ruotano verso l'alto per dare accesso a un interno quasi spaziale, ed anche un cruscotto digitale montato dietro lo sterzo con forma cloche, simile a quello delle Tesla Plaid L'auto potrebbe essere lanciata nel 2024 in concomitanza con il centenario di MG, probabilmente con il badge MGC EV, come dimostrerebbe il faatto che la società madre Saic ha depositato anche il nome.
Saic Design, che ha sede a Londra, ha creato per il concept molti dettagli accattivanti, come i fari Magic Eye che si aprono quando vengono accesi, la linea di Led Laser Belt lungo il lato e la coda squadrata Kammback.
Come nella Cyberster, la parte posteriore della nuova MGC EV dovrebbe presentare un design bizzarro delle luce dei lampeggiatori che potrebbero assomigliare a grandi frecce gigantesche. Rispetto al concept, le immagini del brevetto mostrano un diffusore posteriore ridotto, cosa che dà all'auto un profilo tradizionale, con proporzioni più simili alla classica MGB.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie