Kia Sorento, iniziata produzione della nuova generazione

In Italia entro fine anno nelle varianti Hybrid e Hybrid Plug-in

Redazione ANSA ROMA

Stabilimenti Kia nella Corea del Sud al lavoro per produrre i primi esemplari del nuovo suv ibrido e ibrido plug-in che porta il nome di Sorento ma che fa entrare questo modello di grande successo in una inedita dimensione tecnlogica. Con l'inizio dell'assemblaggio nelle linee dell'impianto di Hwasung, nuovo Kia Sorento - che utilizza una piattaforma completamente inedita - si prepara all'arrivo tra l'autunno e l'inverno 2020 sul mercato italiano nelle due varianti previste per la commercializzazione nel nostro Paese, cioè la Hybrid da 230 Cv e la Plug-in, dunque con capacità aggiuntiva di viaggiare ad emissioni zero.

Oltre all'avviamento della produzione in Corea del Sud degli esemplari destinati proprio al mercato europeo, inoltre, partirà a breve anche la produzione di Nuovo Sorento presso lo stabilimento Kia di West Point in Georgia nella variante destinata al mercato nordamericano. Nuovo Sorento viene costruito sulle stesse linee di assemblaggio della precedente generazione, una vettura che, a livello globale, ha conquistato numerosi riconoscimenti per affidabilità e qualità del prodotto, caratteristiche che sono state enfatizzate nella quarta generazione contestualmente al debutto della elettrificazione HEV e PHEV. Da quando è stato presentato per la prima volta nel 2002 Sorento ha venduto oltre tre milioni di unità in tutto il mondo. Cuore della quarta generazione in variante Hybrid è il motore T-GDi turbo benzina a iniezione diretta 1,6 litri accoppiato ad un'unità elettrica (integrata nella trasmissione automatica a 6 rapporti) da 44,2 kW che fornisce una potenza complessiva di sistema di 230 Cv. Il pacco batteria ai polimeri di litio da 1,49 kWh è posizionato sotto al pavimento, in corrispondenza del sedile del passeggero.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie