Cupra Ateca, stile e eleganza senza rinunciare a prestazioni

Versatile e ricco di tecnologia di bordo

Redazione ANSA ROMA

Design esterno aggiornato, abitacolo rivisitato, equipaggiamento di serie di alto livello, nuovo sistema di infotainment e dispositivi di sicurezza e comfort di ultima generazione; tutto abbinato alle prestazioni garantite dal propulsore 2.0 TSI con cambio DSG a sette rapporti, trazione integrale 4Drive e regolazione adattiva dell'assetto (DCC). È questo in sintesi la nuova Cupra Ateca 2020, prima vettura presentata dal brand indipendente ad alte prestazioni e che, fin da subito, si è distinta sul mercato sdoganando le performance dei suv al di fuori del segmento premium. Il connubio sportività, versatilità e design ha dato vita a una vettura che ora vanta caratteristiche adesso anche migliorate.Le dimensioni di Cupra Ateca giocano un ruolo importante nella performance del modello e rappresentano la base di una guida sicura.

 

 

Il suv ad alte prestazioni è lungo 4.386 mm (+10 mm rispetto alla generazione precedente, per effetto del nuovo design dei paraurti), con un passo di 2.630 mm, un'altezza di 1.599 mm (-2 mm) e una larghezza di 1.841 mm. La carreggiata anteriore e quella posteriore misurano rispettivamente 1.575 mm e 1.549 mm. Il look all'esterno le conferisce i tratti che la identificano come vettura altamente prestazionale. Il frontale è caratterizzato da un paraurti dal design nuovo e i fari full LED. Nella parte posteriore della nuova Cupra Ateca troviamo fari full LED con indicatori di direzione dinamici, che mostrano chiaramente la propria direzione di marcia agli altri utenti della strada e aggiungono un tocco di eleganza al posteriore. I quattro terminali di scarico definiscono il look del posteriore, sottolineando ancora una volta le alte prestazioni di Cupra Ateca.Una volta a bordo, si percepisce la qualità progettuale sia aumentata e l'abitacolo esprima il carattere della vettura, che integra un design elegante e sportivo in grado di trasmettere una sensazione di comfort.Accomodandosi sul sedile di tipo bucket, ora di serie, si può toccare con mano il nuovo volante, su cui si trovano il pulsante di avviamento del motore e il comando per la selezione della modalità Cupra, appoggiare i piedi sui pedali in alluminio e concentrare lo sguardo sul Digital Cockpit, con la sensazione che la nuova Cupra Ateca sia ancor più orientata all'arte della guida rispetto alla precedente, e si respira la sensazione di trovarsi all'interno di un suv fuori dal comune.Il volante Cupra, omaggio alle corse TCR, consente al conducente di sentirsi ancor più connesso alla vettura. Il selettore dà accesso a diverse modalità di guida: con una breve pressione si può scorrere tra le modalità Normal, Sport, Cupra e Individual. A livello tecnologico, tutto si incentra sulla sicurezza su un grande senso di praticità. Come l'utilizzo del riconoscimento vocale che consente una comprensione naturale del linguaggio, permettendo all'utente di interagire con il sistema di infotainment attraverso l'utilizzo dei comandi naturali, apportando correzioni e facendo riferimento ai comandi precedenti. Così, trovare informazioni di navigazione o cercare un particolare brano musicale diventa semplice e veloce: basta pronunciare la frase di attivazione "Hola Hola" per iniziare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie