Joop Donkervoort festeggia 70 anni con sportiva D8 GTO-JD70

Motore turbo Audi 415 Cv e accelerazione laterale che supera 2 G

Redazione ANSA ROMA

Davvero un bel modo di festeggiare il 70mo compleanno quello scelto dal produttore olandese di auto sportive Joop Donkervoort che, mettendo in produzione la D8 GTO-JD70 prima auto capace di una accelerazione laterale pari a 2G, ha anche aggiunto un bel + 11,450 milioni di euro al fatturato grazie alla produzione di 70 unità in serie limitata, quasi tutte già prevendute a 163.636,36 euro l'una, tasse escluse.

Grazie ad un motore Audi Sport 2,5 litri turbo 5 cilindri da 415 Cv e 520 Nm di coppia, l'inedita Donkervoort Automobielen D8 GTO-JD70 garantisce emozioni che nemmeno le hypercar da milioni di euro riescono a fare, visto che il vantaggiosissimo rapporto peso/potenza (la massa è di soli 680 kg) permette di scattare da 0 a 100 in 2,7 secondi, di arrivare a 200 dopo 7,7 secondi con un'accelerazione longitudinale di 1,02 G e di superare - nonostante la carrozzeria aperta - i 280 km/h. Ma l'aspetto più rilevante del progetto D8 GTO-JD70 è la sua capacità di superare i 2G in accelerazione laterale in curva, pur con un assetto standard e pneumatici Nankang di regolare commercializzazione nelle dimensioni 235/45 -17 davanti e 245/40 -18 dietro. ''Con la JD70 siamo andati oltre le normali prestazioni in accelerazione, tenuta in curva e frenata - ha detto Denis Donkervoort, Ceo di Donkervoort Automobielen - ma nonostante questi valori di G, l'auto resta ancora una macchina con una guida pura come nessun'altra sul mercato. Nella JD70 c'è il comcentrato di tutto ciò che sappiamo e di tutto ciò che abbiamo imparato su strada e in pista. E naturalmente dalle idee di Joop su come dovrebbe essere una supercar''.Per la prima volta nella sua storia, Donkervoort offrirà nella D8 GTO-JD70 anche un sistema di servosterzo ultraleggero proveniente dal mondo delle corse. I proprietari della JD70 saranno in grado di passare comodamente da un'impostazione i giri in pista a un'altra per guidare in città. Presente anche un controllo della trazione variabile, il cui livello di intervento è sempre a scelta del pilota. Per i freni Donkervoort ha scelto un impianto della italiana Tarox, montato di serie, mentre l' ABS Bosch Race viene fornito a richiesta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie