Bram Schot nuovo CEO di Audi AG dal primo gennaio 2019

Ricopriva questa posizione ad interim già dal giugno scorso

Redazione ANSA ROMA

   Bram Schot, che aveva guidato la filiale italiana di Mercedes-Benz dieci anni fa, è diventato CEO del Gruppo Audi, carica che ricopriva già ad interim dopo l'uscita di scena di Rupert Stadler in giugno. La nomina, che sarà effettiva dal primo gennaio 2019, arriva dal consiglio di sorveglianza di Audi AG, che è presieduto da Herbert Diess. La nota dell'azienda precisa anche che Schot temporaneamente continuerà anche a ricoprire il ruolo di membro del board con responsabilità per vendite e marketing a partire dal primo gennaio. ''Con la nomina del nuovo presidente del consiglio di amministrazione - ha affermato Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen - abbiamo gettato le basi per la futura direzione intrapresa da Audi. Come CEO ad interim, Bram Schot ha già fatto un lavoro convincente in questi ultimi mesi. Ha dato una spinta importante al cambiamento culturale nel suo team e sta affrontando con determinazione le attuali sfide. Grazie al solido mandato ricevuto, darà un'ulteriore accelerazione al processo di trasformazione dell'Azienda e condurrà il marchio dei Quattro Anelli verso nuovi successi''. Come CEO di Audi AG Schot avrà la responsabilità del brand Audi ma anche delle attività di Audi AG in Italia, che comprendono Ducati, Lamborghini e Italdesign. Nato in Olanda 57 anni fa, Bram Schot è stato responsabile per vendite e marketing nel consiglio di amministrazione di Volkswagen Veicoli Commerciali dal 2012 in poi. Nel 2011 aveva lasciato la sua posizione di presidente e CEO di Mercedes-Benz Italia per entrare nel Gruppo Volkswagen come responsabile di progetti strategici nella divisione vendite del Gruppo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA