Autotrasporto: Mims, contributo 29,6 milioni euro per il 2022

Credito d'imposta, pari al 15% delle spese del 2022 su Ad Blue

Redazione ANSA ROMA

Un contributo straordinario di 29,6 milioni di euro per gli autotrasportatori, sotto forma di credito d'imposta. È quanto prevede il Decreto firmato dal Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini. Il sussidio, si legge nel documento, sarà pari al 15% delle spese sostenute nell'anno 2022 (al netto dell'Iva) per l'acquisto dell' Ad Blue, un componente utilizzato per la riduzione delle emissioni inquinanti dei veicoli diesel.
    Ne avranno diritto, con un ammontare massimo di 500 mila euro per ognuna, le imprese italiane iscritte al Registro Elettronico Nazionale e all'Albo degli autotrasportatori che esercitano, in via prevalente, l'attività di autotrasporto merci con mezzi di ultima generazione (Euro 6/D, Euro 6/C, Euro 6B, Euro 6/A ed Euro 5).
    "I contributi (cumulabili con quelli previsti all'articolo 3 del decreto-legge 50/2022 per compensare le imprese di autotrasporto per il caro carburante) mirano a sopperire alla carenza di liquidità delle imprese di trasporto di merci su strada e mitigare l'impatto negativo sulla redditività delle imprese determinato dalle tensioni sui mercati internazionali a seguito dell'invasione russa dell'Ucraina" afferma il Decreto.
    A breve il Mims definirà termini e modalità per la presentazione delle domande online (con dati dell'impresa, fatture di acquisto del componente Ad Blue, somme spese, veicoli per i quali è stato acquistato il componente, ecc.). Saranno poi definite le modalità di verifica dei requisiti.
    Oltre all'Agenzia delle Entrate, il Mims effettuerà controlli anche dopo l'erogazione del contributo. Nei casi in cui emergano gravi irregolarità, potrà disporre la restituzione dell'ammontare concesso, maggiorato di interessi e sanzioni secondo quanto previsto dalla normativa vigente.    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie