Ducati: terzo trimestre 2022 con segno positivo

L'Italia si conferma il primo mercato. Forte crescita in Cina

Redazione ANSA MILANO

Un terzo trimestre 2022 positvo per Ducati tra ricavi da record e un aumento dell'utile operativo, oltre alla crescita nelle consegne rispetto all'anno precedente e dopo le perdite di volume causate da problemi di approvvigionamento e logistica rilevate nel primo semestre.
    Nei primi nove mesi del 2022, i ricavi ottenuti da Ducati ammontano a 872 milioni di euro. Si tratta della cifra più alta mai registrata dall'azienda nel periodo indicato, con una crescita del 21% rispetto al 2021. Dati in crescita si registrano anche per l'utile operativo che passa da 67 a 109 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2021, con un aumento del 62%.
    Dall'inizio dell'anno sono state consegnate 49.873 moto, per un numero leggermente superiore allo stesso periodo del 2021 (49.719) e con un recupero sulla perdita di consegne subita da Ducati nel primo semestre del 2022. "L'ultimo trimestre del 2022 - ha commentato Claudio Domenicali, ad Ducati - ha visto un netto miglioramento della crisi logistica e di approvvigionamento in corso. Grazie a questa ripresa e a un'efficiente strategia portata avanti con i nostri fornitori e partner, siamo riusciti a recuperare il deficit di consegne registrato nella prima metà dell'anno. Inoltre, nonostante le difficoltà, i risultati economici di Ducati sono straordinari e rappresentano un altro record in termini di ricavi".
    Sul fronte dei mercati, la Cina registra il miglior tasso di crescita tra i principali mercati e l'Italia si conferma il primo mercato con 8.283 moto consegnate, seguita dagli Stati Uniti con 6.595 e dalla Germania con 5.701. La forte popolarità del marchio continua a crescere in Cina, quarto mercato per Ducati, dove la crescita è rimasta costante nel terzo trimestre, con 4.103 unità consegnate che rappresentano un aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2021.
    Il modello più popolare si conferma essere la Multistrada V4, raggiungendo le 8.776 unità consegnate durante l'anno. Seguono il Monster con 6.903 moto e la famiglia degli Scrambler 800 con 5.771 unità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie