Mazda decide stop a produzione in Russia

Seconda casa giapponese dopo la Toyota

Redazione ANSA TOKYO

Dopo la Toyota, anche la Mazda decide lo stop alla produzione di autovetture in Russia per l'impossibilità di accedere regolarmente alle forniture per la manifattura, a causa del conflitto in corso con l'Ucraina. Il costruttore giapponese aveva già sospeso temporaneamente le operazioni in primavera a fronte delle difficoltà riscontrate nella logistica, e adesso ha deciso di ritirarsi dal mercato russo perché non vede prospettive per una ripartenza. Mazda - che considera il mercato europeo vitale - ha affermato anche di prendere in considerazione l'immagine del suo marchio per i suoi clienti, e incontrerà i delegati russi per discutere lo scioglimento della joint venture locale. Lo stabilimento di Mazda è situato città orientale di Vladivostok, e produce prevalentemente il modello CX-5 per il mercato interno. Venerdì scorso la Toyota, prima casa auto mondiale per volumi di vendita, aveva deciso l'arresto definitivo all'output nello stabilimento di San Pietroburgo. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie