Lordstown Endurance, lanciato dal vicepresidente Mike Pence

Investitori credono nel pick-up Ev, raccolti 994 milioni dollari

Redazione ANSA ROMA

Superare in originalità il Cibyertruck di Tesla o in concretezza il Badger di Nikola non è facile ma Lordstown Motors - che ha appena presentato il suo nuovo pick-up Endurance completamente elettrico - punta con decisione a diventare leader di un segmento che, in effetti, non esiste ancora. Ma il grande ritorno mediatico del reveal della scorsa settimana, alla presenza del vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence, ha dato una ulteriore spinta alla quotazione borsistica di un'azienda che 'vanta' una sede che si estende su 55 ettari e conta ''su migliaia di robot'' che nessuno ha mai visto lavorare. Così le azioni della Lordstown Motors, che prende il nome dalle ex fabbrica GM nell'Ohio e che ha acquistato il progetto dalla Workhorse, sono salite del 521% in giugno ed hanno raggiunto una capitalizzazione di 994 milioni di dollari, una somma rilevante rispetto ai 185 milioni d'inizio giugno. Secondo Steve Burns Ceo di Lordstown, Endurance sarà il modello ''più maneggevole, più sicuro, più parco nei costi di gestione e soprattutto con la maggiore capacità di trazione'' rispetto ad ogni altro modello rivale. Sul possibile successo commerciale di questo pick-up non circolano che 'voci', come contratti in fase di definizione con i maggiori operatori del trasporto merci dell'ultimo miglio. E non ci sono nemmeno certezze sui dettagli tecnologici del progetto Workhorse-Lordstown, se non una dichiarazione di Burns sulla potenza (600 Cv) e una discreta autonomia (400 km). Intanto si raccolgono le prenotazioni, che secondo l'azienda sono arrivate a quota 14mila, sulla promessa di un prezzo di 52.500 dollari al lordo dei crediti d'imposta previsti in Usa per i mezzi elettrici.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie